Tutti, o quasi, possediamo un bracciale, una collana, un anello o degli orecchini d’argento e, tutti, ci saremo sicuramente accorti che, col tempo, si scuriscono, si ossidano e perdono la loro brillantezza, diventando a volte gioielli immettibili.

Un vero peccato, considerato che generalmente i gioielli d’argento, essendo meno impegnativi di altri, vengono utilizzati quotidianamente. Come fare, quindi, per non rinunciare a quel gioiello che tanto ci piace? Sicuramente esistono diversi prodotti in commercio in grado di aiutarci a ripulire i nostri gioielli d’argento, ma, oggi, vi spiegheremo alcuni rimedi “antichi” ancora oggi utilizzati.

1. Prendi spazzolino e dentifricio! No, non devi lavare i tuoi denti. Il dentifricio è una sostanza abrasiva in grado di eliminare l’ossidazione creatasi sull’argento. Mettiamo il nostro dentifricio su uno spazzolino e strofiniamolo con cura sul nostro gioiello. Sciacquiamo il tutto con cura et voilà, il nostro gioiello avrà riacquistato lucentezza!

2. Bicarbonato e acqua calda. Riscaldiamo in una ciotola dell’acqua e aggiungiamo 50 gr di bicarbonato per ogni litro d’acqua utilizzato. Mescoliamo il tutto e immergiamo il nostro gioiello all’interno della ciotola, trattenendolo in immersione per un paio di minuti. Continuare così fino a che non otterremo il risultato sperato. Dopo di che prendiamo un panno da cucina e strofiniamo mandando via l’ossidazione.

3. Alluminio e sale. Ci serviranno una teglia d’alluminio (si, proprio quella che utilizziamo per scaldare il cibo in forno!) e una tazza d’acqua tiepida contenente un paio di cucchiaini di sale. Mettiamo l’acqua contenente il sale nella teglia e immergiamo i nostri gioielli, aspettando che l’azione chimica si attivi.

4. Succo di limone. Spremiamo un limone sul nostro gioiello e strofiniamo con delicatezza con un panno morbido. Ripetiamo l’operazione fino a quando non otterremo il risultato desiderato.

5. Sale grosso e acqua Rivestiamo un recipiente di vetro con carta alluminio, riempiendolo fino alla metà di sale grosso. Immergiamo i nostri gioielli e versiamo dell’acqua bollente. Dopo un’ora avremo finalmente dei gioielli come nuovi!

6. Acqua di cottura delle patate Avete bollite delle patate? Non buttate via l’acqua! Bollendo, infatti, questi tuberi producono una sostanza in grado di rimuovere le tracce di ossidazione. Immergiamo nell’acqua gli oggetti in argenti e lasciamoli lì fino a quando non sparirà lo strato scuro. Per risultati più rapidi potete anche aggiungere due cucchiai di aceto.

About the Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *